CENONE DI CAPODANNO A ROMA

Cenone di Capodanno

L’Italia tra le sue straordinarie eccellenze annovera sicuramente un repertorio culinario senza eguali al mondo e nella storia dei repertori culinari…..

cenonedicapodanno2014Il periodo delle feste natalizie è un vero e proprio incubo per ogni lontanissima idea di rimanere in forma, va detto però che raramente si può avere una tale vicinanza temporale tra mangiate epiche come quelle che ci aspettano tra pochi giorni.

Andando a vedere nello specifico quali sono i piatti tradizionali del cenone di fine anno si nota subito che il simbolo culinario del capodanno italiano è il cotechino.

 

Il Cotechino a Capodanno

cenonedicapodannoaroma

Il cotechino è universalmente riconosciuto come il capostipite dello zampone.

L’idea di introdurre il contenuto del suino in piccoli contenitori fatti con le interiora dell’animale si perde nel 16° secolo e ha permesso  di avere un dispositivo di conservazione molto più utile sicuramente meno nocivo degli additivi chimici che purtroppo rovinano tanti sapori del nostro splendido cibo. Il cotechino è  il prototipo e il primo tipo di “insaccato”. Dalla Bologna ai vari salumi. Il proposito di usare come custodia la pelle e non le budella è successiva,di molti secoli. L’anno 1511 può essere ufficialmente ascritto come l’anno di nascita dell’odierno cotechino.

La lenticchia invece deve il proprio utilizzo e il suo legame al guadagno direttamente dall’epoca romana.

Questo sostanzioso legume ha da sempre simboleggiato il benessere e la possibilità di avere fortuna nei guadagni, sin dai tempi dell’Impero Romano.

Un connubio che lascia felici il gusto e la soddisfazione, meno la bilancia..

Autore: admin

La guida per il Capodanno 2015 a Roma